Isola del Gran Sasso d'Italia

Isola del Gran Sasso d'Italia

AbruzzoVacanze.net su Facebook

Chiesa San Giovanni ad Insulam

E’ uno splendido esempio di architettura romanica abruzzese e venne costruita più o meno intorno al 1100, per essere poi modificata alla fine del XIII secolo, dai Benedettini di Montecassino. Si presenta con una facciata in pietra squadrata a coronamento orizzontale, arricchita da una finestra centrale circolare, da due bifore ai lati del portale e dalla decorazione ad archetti pensili su mensole che corre lungo tutto il perimetro esterno. Alla facciata venne successivamente aggiunto sulla sinistra l’attuale campanile a vela. L’interno è a tre navate, separate da sei arcate per lato, con una scalinata a metà della navata centrale ed una sola abside finale. Al di sotto del presbiterio trova posto una cripta molto ampia, anch’essa a tre navate con volte a crociera. Risale probabilmente alla fine dell’XI secolo e la sua porta esterna, che oggi appare murata, fa pensare che questo sia stato l’originario luogo di culto su cui in tempi successivi è sorto poi l’intero complesso. I ruderi che si vedono a fianco della chiesa sono certamente i resti di un antico monastero, distrutto probabilmente da un incendio o un terremoto. Il convento aveva una struttura lunga e stretta, lungo la quale trovavano posto le celle dei monaci; un’ampia sala alla fine del corridoio consentiva le attività comuni.
Tratto da F. Mosca “PaesiTeramani.it”
  Dove si Trova