Isola del Gran Sasso d'Italia

Isola del Gran Sasso d'Italia

AbruzzoVacanze.net su Facebook

Home > Comuni (TE) > Isola del Gran Sasso d'Italia > Cosa Vedere > Luoghi Religiosi > Santuario San Gabriele dell'Addolorata

Santuario San Gabriele dell'Addolorata

Il Santuario, tra i più conosciuti in Europa e tra i più popolari del mondo con un flusso annuo di circa due milioni di pellegrini, è il luogo di culto più frequentato della provincia, stante la diffusissima devozione per S.Gabriele (al secolo Francesco Possenti, Assisi 1838 – Isola del G.Sasso 1862) che dal 1959 è anche Patrono d'Abruzzo. La prima Basilica trova le sue origini nel 1216: S.Francesco d'Assisi visitò questa zona e nei pressi di una Cappella dedicata all'Annunziata volle che si edificasse un Convento francescano insieme ad una chiesa più grande, che venne poi dedicata all'Immacolata. Essa venne poi restaurata nel 1590 ed ingrandita nel 1908 dai Padri Passionisti, subentrati ai francescani nel 1847. Nel 1920 venne aggiunta la cupola e nel 1929 la chiesa venne abbellita con l'attuale facciata. Nel 1908 vi fu trasferito dalla Cattedrale di Pistoia uno splendido organo a canne settecentesco, opera della ditta di organari toscani Agati-Tronci. L'edificio ha copertura a capanna e la facciata, aggettante rispetto all'intero edificio, ha un piccolo porticato sostenuto da colonne rotonde in corrispondenza del portale d'ingresso. L'interno è a tre navate, di cui quella centrale decisamente più ampia delle altre due, separate da arconi a tutto sesto che poggiano su massicce colonne. La navata centrale termina nell'abside, in cui è posta la zona presbiteriale. Il Santuario è a pianta basilicale, con transetto.
Tratto da F. Mosca “PaesiTeramani.it”
  Dove si Trova